arhiva godina 2008. godina 2009. godina 2010. godina 2011. godina 2012. godina 2013. godina 2014. godina 2015. godina 2016. program prethodna slijedeća home
Galerija Rigo
spacer
2008. spacer Milivoj Mijošek
Iz fundusa galerije
Pero Dabac
Andreja Kulunčić
Christoph Feichtinger
Media-Scape 2008
Rajko Radovanović


spacer
1 2 3 4 5 6 7 
spacer
Milivoj Mijošek
La fotografia come riflesso
Milivoj Mijošek, La fotografia come riflesso
25. IV. 2008.
Galerija Rigo
spacer
spacer
In un'ottica formale la fotografia viene vista come un mezzo di registrazione documentaria del mondo visibile, che offre una rappresentazione veritiera della realtà, e i fotografi come artisti che nel contesto visivo estrapolano un istante che solo l'occhio dell'artista è in grado di vedere, trasmettendolo all'osservatore in forma letterale.
Nella serie di lavori qui rappresentati Milivoj Mejovšek si abbandona alla piena libertà artistica, discostandosi dai  canoni prescritti e dalle severe regole di registrazione e  trasposizione dei motivi della realtà visiva.
La fotografia è l'arte della registrazione mediante la luce, e di conseguenza l'autore usa la luce come strumento espressivo primario. Tuttavia, il suo interesse non è incentrato sulle immagini che si ottengono con la luce ottimale, bensì sulle possibilità che la fotografia offre quando il  motivo non è sufficientemente illuminato.
Nel creare i lavori esposti in questa prima mostra personale, la luce che Mijošek aveva a disposizione non era mai sufficientemente forte: pertanto i motivi non hanno contorni netti e non formano contrasti, bensì appaiono sfumati, caratterizzati da una speciale morbidità. Tra la camera fotografica e il motivo viene sempre interposto un altro mezzo - vetro, metallo, specchio - nel quale l'immagine si riflette: in tal modo, la luce assume una nuova dimensione, producendo anche uno spettro specifico di colori.
L'autore stesso dice che le sue opere sono errori fotografici, fotografie create in uno spazio oscuro, come riflesso di un oggetto metallico, oppure come il riflesso in uno specchio o nel vetro, e la fonte di luce minima è la loro caratteristica comune.
Le fotografie di Mijošek non solo nascono in condizioni specifiche e sono caratterizzate da una particolare espressività visiva; anche la loro realizzazione tecnica presenta caratteristiche particolari: tutti i suoi lavori Mijošek li stampa su un fondo in tela, ottenendo un effetto assai diverso da quello della classica stampa su carta fotografica.
La figura umana è il motivo centrale dei lavori di Mijošek, che sceglie i propri modelli nell'ambiente di lavoro e famigliare, e spesso è lui stesso il principale attante delle sue fotografie. L'interesse per la figura umana è certamente legato alla sua professione di fotoreporter e alla fotografia per i giornali, in cui l'uomo è quasi sempre un elemento imprescindibile.
Milivoj Mijošek è nato nel 1967, vive e lavora a Parenzo - da molti anni per il giornale "Glas Istre". Ha iniziato a occuparsi di fotografia nella prima giovinezza, ha partecipato a molti laboratori di fotografia e progetti in Croazia e all'estero, e ha studiato presso i più eminenti fotografi croati e stranieri. I suoi lavori sono stati pubblicati in prestigiose pubblicazioni internazionali. Ha partecipato a numerose mostre collettive, distinguendosi per il suo approccio alla fotografia individualista e originale.
 
spacer
spacer
Copyright © Galerija Rigo, 2007-2017. | design by Studio Cuculić | developed by STO2